GUIDA PER L’ACQUISTO
DI UNA PROPRIETÀ IN ITALIA

RICERCARE
LA PROPRIETÀ GIUSTA

Il mercato immobiliare offre svariate scelte di proprietà in vendita in Toscana, quindi la vera sfida è trovare l’immobile che soddisfa le tue esigenze. Una casa non è soltanto un semplice edificio con delle stanze, è il posto perfetto dove rilassarsi e spendere del tempo di qualità con i vostri cari: avere le idee chiare ti permette di risparmiare tempo ed essere soddisfatto.

COMPRARE CASA IN ITALIA: LA PROCEDURA DI ACQUISTO DA EFFETTUARE

Vediamo, quindi, in modo pratico qual’è la corretta procedura da attuare per arrivare all’acquisto dell’immobile.
A) La proposta di acquisto
Quando decidi di comprare casa in Italia , una volta scelto l ’immobile tra le tante case proposte in vendita, devi presentare "proposta di acquisto".
La proposta di acquisto è una offerta irrevocabile che contiene i principali termini della transazione tra venditore ed acquirente. Ci riferiamo in particolare ai seguenti elementi:

  • Nome e cognome delle parti
  • Data e luogo di nascita
  • Descrizione dell’appartamento
  • Estremi catastali
  • Anno di costruzione
  • Il prezzo concordato
  • Le modalità di pagamento
  • L’ammontare della caparra etc.

Il venditore potrà accettare o rifiutare l’offerta a seconda dei casi.
B) Stipulazione del contratto preliminare di vendita
Una volta accettata la proposta di acquisto, il passo successivo è il contratto preliminare di vendita.
Si tratta di un accordo preliminare all’acquisto con il quale il compratore si impegna formalmente. Infatti nel contratto è previsto solitamente il versamento di una caparra confirmatoria. Si tratta di un importo che nella maggior parte dei casi varia tra il 10% e il 30% del valore dell’immobile.
Il contratto preliminare deve avere obbligatoriamente una forma scritta. Esso deve contenere tutte le condizioni dettate dalle parti nella proposta di acquisto. Esso, sostanzialmente ha l’obiettivo di obbligare le parti a trasferire la titolarità dell’immobili ad un certo tempo. Tuttavia, non vi è alcuno obbligo all’acquisto.
C) Stipulazione del rogito di vendita
Il contratto definitivo di vendita è il rogito notarile. Atto stilato alla presenza di un notaio, che dopo aver dato lettura dello stesso e invitato le parti a sottoscrivere l’atto, effettuerà le trascrizioni di rito. Il notaio, nella qualità di pubblico ufficiale è tenuto a traferire le informazioni inerenti la compravendita agli organi statali competenti ed all’Ufficio Catasto ai fini della registrazione.
L’atto notarile italiano deve essere accompagnato da traduzione in lingua straniera certificata conforme al testo italiano da un traduttore ufficiale (che può anche essere il notaio italiano che conosce la lingua straniera). Questo salvo che gli stranieri che acquistano non dichiarino di comprendere e leggere perfettamente la lingua italiana.

ACQUISTO DI IMMOBILI ABITATIVI:
IMPOSTA DI REGISTRO

In applicazione del principio di alternatività tra Iva e imposta di registro, per le cessioni di immobili ad uso abitativo, effettuate da soggetti privati (non dotati di partita Iva), l’Imposta di registro, nonché le imposte ipotecaria e catastale, si applicano nella seguente misura:

  • Fissa (€. 200 cadauna) in caso di cessioni soggette ad Iva
  • Proporzionale del 9% in caso di cessioni esenti da Iva, oppure
  • Proporzionale del 2% nel caso si possa usufruire delle agevolazioni “prima casa“.

Acquisto di immobili abitativi: aliquote iva Per la determinazione dell’aliquota Iva da versare, si evidenzia che le cessioni di immobili abitativi (non aventi le caratteristiche di abitazioni di lusso) effettuate dalla imprese costruttrici sono assoggettate ad Iva con applicazione dell’aliquota del 10%.

IMPOSTE INDIRETTE LEGATE
ALL’IMPOSIZIONE PATRIMONIALE PER
L’ACQUISTO DI CASA IN ITALIA

Un soggetto straniero che acquista casa in Italia deve sapere che oltre al pagamento delle imposte indirette sull’acquisto è tenuto a pagare anche imposte patrimoniali. Si tratta di imposte dovute solo per il fatto di essere titolare di un diritto reale sull’abitazione. La legge n 147/2013 ha confluito tutte le imposte indirette originariamente previste sulla casa sotto un’unica voce IUC (imposta comunale unica) Imposta che comprende tre tributi IMU, TASI e TARI.

  • IMU è l’imposta municipale unica dovuta da chi possiede un immobile ad eccezione delle abitazioni principali non di lusso per le quali non è dovuta
  • TARI è la tassa sui rifiuti a carico di coloro che di fatto utilizzano l’immobile a titolo sia oneroso che gratuito
  • TASI è il tributo sui servizi indivisibili destinata a coprire i costi sostenuti dal Comune per garantire servizi come l’illuminazione, le strade ed i giardini.

Il termine di presentazione della dichiarazione UIC è il 30 giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso/detenzione del locale. Naturalmente per la gestione di questi aspetti ti servirà l’ausilio di un dottore commercialista esperto.

CONDIZIONI PER FRUIRE
DELL’AGEVOLAZIONE ACQUISTO PRIMA
CASA IN ITALIA

Per fruire della agevolazione legata all’acquisto della prima casa in Italia è necessario che l’acquisto riguardi un immobile che:

  • Si trovi nel comune dove l’acquirente ha o, entro 18 mesi, intende trasferire la residenza.

Anche alle pertinenze dell’abitazione potranno essere applicati i benefici. Tuttavia, con il limite di una per ciascuna delle categorie catastali C/2 (cantina o soffitta), C/6 (garage o box) e C/7 (tettoia chiusa o aperta). Oltre alle caratteristiche dell’immobile per poter beneficiare delle agevolazioni occorre che l’acquirente:

  • Entro 18 mesi dall’acquisto, si impegni a stabilire la residenza nel territorio del Comune dove è situato l’immobile da acquistare, se già non vi risieda;
  • Non sia titolare esclusivo o in comunione con il coniuge di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un’altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove sorge l’immobile da acquistare;

Potranno usufruire delle agevolazioni prima casa sia i cittadini stranieri che gli emigrati all’estero. Occorre specificare che i contribuenti che non hanno la cittadinanza italiana possono acquistare con le agevolazioni prima casa se saranno rispettati requisiti previsti.

©2020 Toscana One Srls